INVITO DEL VESCOVO

16. 04. 13
posted by: Guido Landi
Visite: 2356

Cari amici,

 

si avvicina il 14 maggio, data in cui vivremo la Festa dei giovani che, quest'anno, sarà molto speciale perché permetterà a tutti voi di vivere, insieme, il vostro Giubileo. Siamo nel cuore dell'Anno Santo, un tempo che Papa Francesco ha definito “di grazia, di pace, di conversione e gioia”. Proprio così: tempo di gioia. Non sprechiamolo! Non sprecate la vostra giovinezza nella tristezza, nella vita senza progetti definiti, nell'assenza di speranza, nella superficialità che illude e poi lascia solo amarezza, nelle chiusure dell'egoismo. Vivete invece nella gioia, con un orizzonte pieno dei colori della speranza, nella concretezza dell'impegno quotidiano nello studio o nel lavoro, nella generosità di una vita donata agli altri. Solo così ogni nostra giornata diventerà un tesoro, ogni nostra parola darà frutti di bene, ogni nostra azione sarà costruttiva e la nostra vita diventerà un capolavoro. Prendetela tra le mani la vostra vita! Ringraziate Dio per questo dono immenso e, col suo aiuto, rendetela bella. Gli altri possano guardarvi e, attraverso di voi, possano avere idea di cosa sia la bellezza e possano essere inondati di luce.

Avete una certezza. Dio vi ama. Ama ciascuno di voi, vi ama per quello che siete, vi ama anche quando sbagliate. Niente e nessuno può separarvi dal suo amore. Il Papa, nel messaggio per il Giubileo dei ragazzi e delle ragazze, che si terrà a Roma il 24 aprile prossimo, ha scritto: “Vi vorrei chiamare uno a uno, vi vorrei chiamare per nome, come fa Gesù ogni giorno, perché lo sapete bene che i vostri nomi sono scritti in cielo, sono scolpiti nel cuore del Padre che è il Cuore Misericordioso da cui nasce ogni riconciliazione e ogni dolcezza”. I vostri nomi, inclusi i nomi di chi non conosco, sono scritti anche nel mio cuore di vescovo. Ed è per questo che vi dico che la nostra Chiesa di Salerno-Campagna-Acerno non può proprio fare a meno di voi. Diventate costruttori di pace, costruite comunità che sappiano vivere nella concordia e nella giustizia, offrite il dono del vostro tempo e non dite mai un “no” a chi vi chiede aiuto.

Ho fiducia in voi e con voi, con i vostri parroci, i vostri educatori, voglio condividere la festa del 14 maggio al Palazzetto dello Sport di Pontecagnano Faiano. Già, perché sarà proprio una festa. Pregheremo, rifletteremo, staremo insieme e con l'entusiasmo del canto, del ballo, della musica, innalzeremo a Dio la lode perché ha fatto grandi cose in noi e per noi. Ci ha donato soprattutto una gioia che non ha fine, che non conosce alcun limite, che non teme nulla. Con noi sarà Maria Santissima, a cui, carissimi amici, vi affido sin da ora. Guardiamola la Madonna, imitiamola! Era giovanissima quando disse “sì” al progetto d'amore che Dio aveva per lei e per l'umanità intera.

Vi aspetto…ci conto! A presto!

 

Salerno, 10 aprile 2016

                                                                                             + don Luigi, vescovo 

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione: privacy policy.

  
EU Cookie Directive Module Information